• Italiano

Mobili

Tra gli oggetti di arredo più tipici, decorati con la tecnica del commesso lapideo, sono gli stipi, o studioli, e i tavoli. I primi, univano al pregio derivante dalla rarità dei materiali usati e dalla raffinatezza della lavorazione, la funzione di preziosi contenitori di piccoli oggetti da collezione (medaglie, monete, gioielli...), che venivano racchiusi in numerosi sportelli e cassetti, mimetizzati nella struttura architettonica.

Dei due esemplari in Museo, uno è attribuibile a manifattura boema e proviene dal Guardaroba di Palazzo Vecchio. Il Museo possiede invece una campionatura più vasta di piani di tavoli specialmente dei secoli XVIII e XIX.

Un grande tavolo rotondo con sostegno in legno intagliato e dorato e piano con elaborata composizione floreale è l’ultima opera di notevole importanza destinata all’arredo di Palazzo Pitti.