• Italiano

Grandi restauri. Marco Ciatti racconta il restauro della Madonna del cardellino di Raffaello (2000/2008)

26/02/2018

Firenze, Opificio delle Pietre Dure, Salone Polivalente, via degli Alfani, 78

La Madonna del cardellino di Raffaello - Marco Ciatti

Grandi restauri

Firenze, Opificio delle Pietre Dure, sala polivalente, via degli Alfani 78

 

Dopo il successo registrato lo scorso anno dal ciclo di conferenze dedicato al tema dell’alluvione del 1966, l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze intende replicare, proponendo una serie di incontri sui Grandi restauriche hanno visto il coinvolgimento dei vari settori dell’Istituto nel corso degli anni. Gli appuntamenti saranno un’occasione per entrare nel vivo dei cantieri di restauro di alcuni capolavori attraverso le immagini e i racconti di chi ne ha preso parte. 

Il programma di incontri, organizzato in collaborazione con l’Associazione Amici dell’Opificio, sarà aperto mercoledì 28 febbraio 2018 alle ore 17.00 dalla conferenza di Marco Ciatti, Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure, dedicata al restauro della Madonna del cardellino di Raffaello delle Gallerie degli Uffizi, iniziato nel 2000 con la fase di studio e conclusosi nel 2008.  

Si tratta di una delle opere più importanti del periodo fiorentino dell’artista urbinate che, come narra Giorgio Vasari nelle Vite (1568), Raffaello dipinse su commissione del ricco mercante Lorenzo Nasi. Sempre al biografo aretino dobbiamo la conoscenza delle travagliate vicende che, alcuni decenni più tardi, nel 1547, misero a repentaglio l’esistenza del capolavoro, quando la casa di Lorenzo, per uno smottamento del colle di San Giorgio, crollò insieme agli edifici vicini e il dipinto, gravemente danneggiato, fu ricomposto e reintegrato nelle parti pittoriche mancanti. 

Le conferenze si inseriscono nel programma di iniziative proposte dall’Opificio nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

Il successivo appuntamento sarà mercoledì 14 marzo 2018 alle ore 17.00.