• Italiano

Ufficio Tecnico Calchi

L'ufficio tecnico Calchi svolge da anni attività di ricerca nell'ambito delle problematiche di interazione fra i materiali utilizzati per il calco in silicone e i materiali costitutivi dei diversi manufatti.

L'effettuazione di un calco comporta obbligatoriamente un contatto fisico diretto fra la superficie da rilevare e i materiali necessari alla realizzazione del calco. Un'operazione di carattere quindi potenzialmente invasivo, che può comportare diffusione dei materiali del calco nelle porosità di superficie del manufatto, rischi di tipo chimico (reattività dei materiali del calco verso quelli del manufatto) e rischi di tipo fisico (distacco di frammenti all'atto della rimozione del calco).

Fermo restando che ogni intervento su opere d'arte non può prescindere dai principi che ne regolano e guidano le esigenze conservative ne consegue che per rendere minimi i rischi sopra esposti è necessario che l'operazione di calco rispetti alcuni criteri fondamentali.(vedi D.M 20 Aprile 2005 , D.L.vo n°42/2004 , art. 107 c.2 "allegato tecnico per la produzione di calchi da originali e da copie già esistenti mediante impronta diretta con elastomeri siliconici" modificato con D.Lgs.62 del 26 marzo 2008).

Compito dell'ufficio tecnico calchi è quello di esprimere pareri relativi all'esecuzione dei calchi indicando le modalità più opportune ed i materiali idonei alla realizzazione della prima impronta.


Bibliografia

M.Matteini, A.Moles, I.Tosini Il calco diretto dei manufatti storico-artistici mediante elastomeri siliconici: materiali e procedure. OPD Restauro 5-1993, pp. 81-86, Centro Di Ed., Firenze, 1993,

I.Tosini Il calco dei manufatti storico - artistici mediante elastomeri siliconici, OPD Restauro 11, 1999, pp 178 -190, Centro Di, 1999

M.Matteini, I.Tosini, Interazioni tra manufatto e agenti impiegati per i calchi (calcanti, distaccanti, film barriera). verifiche sperimentali, La Cappella Colleoni in Bergamo, Le riproduzioni degli elementi decorativi, Milano, 1995, pp.65-75, Guerini e Associati, Milano, 1995


Direttore
Isetta Tosini