• Italiano

Pulpito bronzeo della Resurrezione

Il Pulpito, l'ultima opera attribuita a Donatello, è ritenuto in larga parte autografo e fuso sotto la guida del Maestro.

La scena del Martirio di San Lorenzo, collocata in corrispondenza della navata laterale, reca incisa nel timpano la data del 15 giugno 1465.

Il progetto di restauro prevede un'approfondita campagna diagnostica, effettuata mediante indagini chimico fisiche prevalentemente non invasive. Lo studio tecnologico, eseguito contestualmente alle fasi di pulitura, si propone di comprendere la tecnica fusoria adottata e l'ingegnoso assemblaggio dell'insieme in modo da approfondire la problematica dell'attribuzione a Donatello e ai suoi collaboratori.

La finalità dell'intervento è di restituire visibilità e completa lettura del capolavoro di Donatello sia nell'insieme che nelle singole scene, alcune impreziosite da una doratura al momento difficilmente individuabile.

La superficie bronzea appare offuscata da uno strato consistente di sostanze di deposito, di vecchi protettivi oramai degradati e di composti di alterazione della lega.

Le fasi di pulitura, effettuate impiegando metodi innovativi e prodotti a bassa tossicità per la sicurezza degli operatori e dei visitatori, verranno condotte in modo da eliminare tali alterazioni che impediscono una idonea conservazione della superficie metallica.

 


Gli Enti coinvolti, a vario titolo nell'operazione, sono la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, l'Opera Medicea Laurenziana e la Basilica di San Lorenzo.

Direttore restauro
Maria Donata Mazzoni, direttrice del settore di restauro bronzi e armi antiche.

Restauratori:
Stefania Agnoletti e Annalena Brini,

col supporto di Svèta Gennai, Elisa Pucci, Chiara Valcepina, restauratrici esterne diplomatesi presso la S.A.F dell'Istituto.

Analisi Scientifiche:
Simone Porcinai, Andrea Cagnini;

Documentazione fotografica:
Alfredo Aldrovandi, Marco Brancatelli;

Piano Operativo per la Sicurezza:
Pietro Capone;

Collaborazione alla redazione del progetto:
Andrea Montanari;

Allestimento del cantiere:
Ditta Dafne s.r.l.

 


Pulpito bronzeo Donatello - prima