• Italiano

Altri contenuti - Corruzione

Piano triennale di prevenzione della corruzione

Le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di essere trasparenti nei confronti dei cittadini e della collettività. La trasparenza è uno strumento essenziale per assicurare i valori costituzionali dell’imparzialità e del buon andamento delle pubbliche amministrazioni, per favorire il controllo sociale sull’azione amministrativa e sul rispetto del principio di legalità e ha portata generale, tanto che l’adempimento egli obblighi di trasparenza da parte di tutte le pubbliche amministrazioni rientra, secondo la legge (l’articolo 11 del d.lgs. n. 150/2009), nei livelli essenziali delle prestazioni disciplinati nella Costituzione (articolo 117, comma 2, lett. m).

Il Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014 - 2016 (formato PDF), è adottato con decreto ministeriale del 1 aprile 2014, allegato al presente decreto di cui costituisce parte integrante ai sensi dell'articolo 1, comma 8, della legge 6 novembre 2012, n. 190, e successive modificazioni

Il documento, all’interno del quale è contenuto il Codice etico dei dipendenti del Ministero, è stato predisposto ai sensi dell’articolo 11, comma 2, del Decreto Legislativo n. 150 del 27 ottobre 2009 e delle delibere n. 6, n. 105 e n. 120 del 2010 della Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche (CIVIT).

Il presente programma è stato adottato dal Ministero sentite le associazioni rappresentate nel Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti.


E' anche consultabile il precedente  Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2011-2013 del Ministero per i beni e le attività culturali, adottato con Decreto Ministeriale del 2 agosto 2011, registrato dalla Corte dei Conti in data 28 settembre 2011, Reg. 12, fgl.227.